Rivoluzione in aeroporto: controlli più veloci e si sale a bordo senza mostrare documenti

L’abuso di antibiotici uccide 10 mila italiani l’anno (il triplo degli incidenti stradali)
22 Novembre 2019

Processo in corso

Si potrebbero definire «rivoluzionarie» le numerose novità che sta preparando la Sea, la società che gestisce gli aeroporti di Malpensa e Linate. Ma, più che di rivoluzione, si tratta in effetti di un gradito ritorno al passato, a come si viaggiava prima degli attacchi dell’11 settembre 2001. Quelli che ebbero anche la conseguenza di stravolgere il trasporto aereo. Finalmente diventerà tutto più facile e più veloce. E gli operatori non ci chiederanno più di tirare fuori dalle borse computer, tablet e smartphone. Nuove procedure, quindi, che taglieranno i tempi per raggiungere il gate ma non ridurranno la sicurezza che, al contrario, aumenta. Sembra uno scenario futuristico? La notizia migliore, invece, è che il processo è già iniziato e sarà completato a breve.

Linee automatizzate

Smart security. Ecco il mantra seguito dalla Sea, che sta completamente innovando tutto il processo ai controlli di sicurezza a Linate e al Terminal 1 di Malpensa con un investimento da 17 milioni di euro. Per prima cosa verranno installate linee automatizzate per le verifiche del bagaglio a mano che permetteranno di gestire un numero più elevato di passeggeri, processando fino a 250 persone all’ora.

3 di 9Tac al bagaglio a mano

Come seconda cosa, che poi è la più innovativa per l’Italia e rappresenta una rivoluzione nel trattamento del bagaglio a mano, verranno installate le macchine Eds-Cb (Explosives detection systems for cabin baggage) con tecnologia Tac al posto dei tradizionali x-ray. Entreranno in funzione a regime entro l’estate a Linate e per la fine del 2020 a Malpensa (dove ne stanno testando due). È una tecnologia già in uso per i controlli da stiva che permette di incrementare la sicurezza dell’aeroporto perché capace di riconoscere in maniera automatica la minima percentuale di esplosivo, svolgendo in tal modo anche una parte del lavoro dell’operatore, che così viene ridotto e ottimizzato. Grazie a questa novità, il passeggero non deve più togliere dal bagaglio i device né i liquidi. A ridurre le code ai controlli sarà anche la necessità di riempire un numero minore di vaschette. Al Terminal 2 di Malpensa sono già attive le linee automatizzate ma senza il nuovo sistema Eds-Cb.

da: https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/cards/abuso-antibiotici-uccide-10-mila-italiani-l-anno-il-triplo-incidenti-stradali/dramma-10-mila-morti_principale.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *