Borsa, l’Europa corre ancora e punta sull’Eurogruppo. A Piazza Affari vola Fca

Boom del petrolio, prezzi in rally. Che sta succedendo?
2 Aprile 2020
Coronavirus, spread cala dopo impennata. Milano debole con le banche
8 Aprile 2020

In rialzo anche i future sugli indici Usa. È il giorno della riunione dei ministri delle Finanze dell’area euro. Gli occhi degli investitori sono tutti puntati su di loro. Acquisti sul petrolio, in calo il dollaro. A Milanoacquisti generalizzati su tutti i settori, restano indietro le utility. Vola Diasorin a MIlano: la società completa gli studi sul test per riconoscere gli anticorpi Covid-19

Le Borse europee corrono per la seconda seduta consecutiva, in un clima di generalizzato ottimismo legato ai segnali di rallentamento dell’aumento dei contagi nelle aree più colpite, inclusa l’Italia, alla riunione dell’Eurogruppo e all’aumento dei prezzi del petrolio, in vista della riunione dei Paesi produttori di giovedì 9 aprile, che potrebbe decidere un taglio dell’output. In netto rialzo anche i future sugli indici americani, con i titoli petroliferi in evidenza nel pre-Borsa. L’attesa degli investitori è per la riunione dei ministri delle Finanze e dell’Economia dell’Eurozona da cui dovranno uscire risposte comuni dei Paesi dell’area euro sulle misure di supporto all’economia colpita dal coronavirus: il nodo riguarderà soprattutto le condizioni di utilizzo del fondo salva Stati e l’eventuale ricorso agli eurobond.

Scatto di Diasorin a Piazza Affari, volano Leonardo e Fca
Va bene Piazza Affari, all’indomani dei dati sulla diffusione del contagio in Italia che indicano un ulteriore rallentamento e del maxi provvedimento con cui il Governo Conte ha messo a disposizione garanzie per 200 miliardi di prestiti alle imprese e ulteriori 200 miliardi di garanzie alle esportazioni. A Milano gli acquisti premiano Diasorin che ha messo a punto un test per riconoscere gli anticorpi del coronavirus e sta lavorando all’ottenimento del marchio CE e all’autorizzazione della Food&Drug Administration americana per l’uso di emergenza annunciato per fine mese. Nonostante la rinuncia al dividendo sia Salvatore Ferragamo sia Cnh Industrial sono in evidenza. Il titolo migliore del listino milanese è Fca, in linea con il settore auto in Europa, dopo che le azioni del Lingotto sono state quelle più penalizzate nella galassia Exor-Agenlli nell’ultimo mese, con un calo del 37%.

I ministri delle Finanze dell’Area euro si riuniscono in videoconferenza per cercare una linea comune per affrontare le conseguenze economiche dell’emergenza coronavirus. “L’Europa, sono convinto, troverà un compromesso accettabile troppo importante il momento storico e il valore politico, non solo finanziario, delle scelte che saranno attuate”, commenta Luigi Nardella di Ceresio Investors. “Il dibattito politico all’interno dei paesi falchi, Olanda e Germania in primis, dimostra la consapevolezza dell’eccezionalità del momento e la necessità di forme di solidarietà importanti; gli interventi ingenti della Bce e il piano Safe vanno in questa direzione”, aggiunge.

Spread poco mosso in area 190 punti
Avvio di seduta poco mosso per lo spread tra BTp e Bund sul mercato secondario Mts dei titoli di Stato nella giornata in cui si riunisce l’Eurogruppo da cui si attendono segnali importanti di sostegno alle economie colpite dal coronavirus. Nelle prime contrattazioni il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark scadenza agosto 2030 (IT0005403396) e il pari scadenza tedesco e’ indicato a 193 punti base, dai 194 punti della chiusura di ieri. Sale il rendimento del BTp decennale benchmark, indicato all’1,56% dall’1,52% del closing della vigilia.

Acquisti sul petrolio, oro sui nuovi massimo da oltre 7 anni
Tentativo di rimbalzo per il greggio, dopo la debolezza della vigilia. L’incontro Opec+ “allargato”, sarebbe in programma il prossimo 9 aprile alle 16.00 a Vienna. “Nel caso fosse deciso un taglio della produzione – dicono gli analisti di Mps Capital Services – aumentano le probabilità che anche gli Usa saranno chiamati a fare la loro parte”. Nuovo massimo da fine 2012 per l’oro, con il future salito oltre quota 1700 dollari e con lo spread future-spot su livelli molto ampi (oltre 50 dollari). Gli acquisti sul metallo tramite Etf continuano, con l’ammontare detenuto da tali strumenti che ha registrato un nuovo massimo storico.

Tratto da: https://www.ilsole24ore.com/art/borse-europee-attese-positivo-listini-asiatici-chiudono-rialzo-AD3h1aI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *